Laboratorio Analisi Iperspettrali

Referente
Matteo Massironi

Attività

Il laboratorio di analisi iperspettrali fa parte della infrastruttura strategica di ricerca HyperEarth, istituita grazie al cofinanziamento dell’ateneo di Padova (bando ISR 2017), ed è sostenuto e finanziato principalmente dal Dipartimento di Geoscienze, dal Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti, Risorse naturali e Ambiente (DAFNAE) e dal Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale (DICEA). Il laboratorio è dotato di strumentazioni di imaging iperspettrale (400-2500 nm) e camere termiche con un’ampia versatilità di applicazione in laboratorio, da drone e a terra, caratteristiche che rendono la struttura all’avanguardia a livello nazionale ed internazionale

Il laboratorio si occupa di acquisizione di immagini iperspettrali su campioni di qualsiasi materiale in laboratorio e riprese iperspettrali sul terreno con l’utilizzo di drone e tripode. L’intervallo di lunghezze d’onda di 400-2500 nm delle riprese iperspettrali è coperto da due strumenti: una camera VNIR (400-1000 nm) e una camera SWIR (900-2500 nm). La risoluzione massima garantita per l’analisi di campioni in laboratorio è di 150 nm/pixel per acquisizioni VNIR e di 250 nm/pixel per acquisizioni SWIR. La risoluzione massima garantita per acquisizioni da drone è di circa 5 cm/pixel per acquisizioni VNIR e di 10 cm/pixel per acquisizioni SWIR a distanze di 100 m. La risoluzione massima garantita per acquisizioni da tripode è di 2 cm/pixel per acquisizioni VNIR e di circa 3 cm/pixel per acquisizioni SWIR a distanze di 30 m. La risoluzione spettrale è di 270 bande per riprese VNIR e 166 bande per riprese SWIR. La strumentazione disponibile comprende anche una camera termica FLIR Duo Pro R per indagini in situ, un esacottero DRJ Matrice 600 pro sul quale montare la strumentazione per rilievi aerei, un tripode AERMATICA con potenzialità di scansione orizzontale e verticale per indagini da terra.

Le quattro tipologie di utenza individuate per l’uso della strumentazione sono:

  1. in laboratorio (L): l’utilizzo è riferito alle sole camere iperspettrali
  2. su tripode (T): l’utilizzo comprende l’uso del tripode, delle camere iperspettrali e della camera termica
  3. su drone (D): l’utilizzo comprende l’uso del drone, delle camere iperspettrali e della camera termica
  4. solo Drone (Ds): l’utilizzo comprende l’uso del drone ed eventualmente della camera termica

 

drone

Responsabile delle Camere Iperspettrali in laboratorio e su tripode:

- Prof. Matteo Massironi, Dipartimento di Geoscienze: matteo.massironi@unipd.it

Responsabile delle Camere Iperspettrali su drone: e della camera termica

- Prof. Nicola Dal Ferro, DAFNAE: nicola.dalferro@unipd.it

Strumentazione

La strumentazione a disposizione consiste in:

  • Headwallphotonics Nano-Hyperspec (400-1000 nm; 270 bande spettrali)
  • Hedwallphotonics Micro-Hyperspec (900-2500 nm; 166 bande spettrali)
  • FLIR (termico FLIR’s Duo Pro R camera, 336×256, 17 µm-pixel array)
  • Drone DJI Matrice 600 Pro
  • Tripode

Sede

Dipartimento di Geoscienze

via G. Gradenigo, 6

35131 Padova (Italy)

Contatti

Prof. Matteo Massironi, Dipartimento di Geoscienze: matteo.massironi@unipd.it

Norme di accesso

Dettagli

L'utilizzo della strumentazione per le analisi iperspettrali è a pagamento secondo un tariffario approvato dal Consiglio di Dipartimento, diversificato per tipologia di utenza:

  1. gruppi finanziatori 
  2. gruppi di ricerca dell’Università di Padova
  3. gruppi esterni all’Università di Padova

Le camere iperspettrali sono disponibili presso il Laboratorio di analisi Iperspettrali primo piano stanza 31 del Dipartimento di Geoscienze, Via Gradenigo 6 Padova. L’accesso è possibile esclusivamente in orari di apertura del Dipartimento: Lunedì-Giovedì 8:00-18:00, Venerdì 8:00-16:00. Le chiavi sono reperibili presso l’ufficio del Prof. Matteo Massironi, terzo piano stanza 40.

Il giorno del proprio turno, l’utente deve registrarsi nel “Registro” che troverà sul tavolo del Laboratorio di analisi Iperspettrali prima di iniziare le misure o ritirare le camere per turno di campagna, e deve completare la registrazione e firmarla alla fine della giornata lavorativa. Gli utenti che nel corso delle misure, evidenzino malfunzionamenti o anomalie devono segnalarli immediatamente al responsabile dell’utenza.

La camera termica e il drone sono disponibili presso il Dipartimento DAFNAE, viale dell’Università 16, Legnaro (PD). L’orario per la presa in consegna del drone e della camera termica viene concordato di volta in volta con il referente, Prof. Nicola Dal Ferro, DAFNAE. Email: nicola.dalferro@unipd.it. Tel. 049 827 2818.

 Le camere non possono essere prenotate per più di 3 giorni consecutivi, un utilizzo di durata superiore deve essere concordato con il responsabile che potrà concederne l’utilizzo previo nulla osta dei principali enti finanziatori (Dipartimento di Geoscienze, DAFNAE, DICEA).

 

Accesso e Regolamento al kit di laboratorio (L):

  1. Il kit è installato presso il Laboratorio di analisi Iperspettrali, primo piano stanza 31 del Dipartimento di Geoscienze, Via Gradenigo 6 Padova. L’accesso è possibile esclusivamente in orari di apertura del Dipartimento: Lunedì-Giovedì 8:00-18:00, Venerdì 8:00-16:00. Le chiavi sono reperibili presso l’ufficio del Prof. Matteo Massironi, terzo piano stanza 40.
  2. Per quanto riguarda le operazioni di routine del kit, gli utenti devono essere autosufficienti. Qualora non lo fossero, devono garantirsi l’assistenza di una persona che abbia il diritto di accedere all’attrezzatura. I tesisti devono obbligatoriamente essere accompagnati da personale in diritto di accesso per l’intera durata della sessione. Gli utenti dovranno aver superato il test del corso on-line di formazione GENERALE accessibile al link
  3. I campioni non possono superare il peso di 5 kg e le dimensioni di 25x25x25 cm. 

https://elearning.unipd.it/formazione/course/index.php?categoryid=39

 Accesso e Regolamento al supporto tripode:

  1. I turni in campagna con uso di tripode prevedono prenotazioni giornaliere ed, oltre alla prenotazione delle camere, si deve procedere con la compilazione del questionario predisposto per l’uso del tripode.

 Accesso e Regolamento a piattaforma drone:

  1. I turni di campagna con uso di drone prevedono prenotazioni giornaliere ed, oltre alla prenotazione delle camere, si deve procedere con la compilazione del questionario predisposto per l’uso del drone.
  2. La presa in carico del drone dovrà prevedere il riconoscimento di un operatore di SAPR (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto) delegato, il quale si assumerà la responsabilità di gestire le operazioni di volo, secondo le indicazioni previste dal manuale delle operazioni.   
  3. Ogni Dipartimento finanziatore interessato all’utilizzo del drone dovrà identificare un responsabile con le funzioni di operatore di SAPR, il quale verrà delegato dal Direttore di Dipartimento DAFNAE che si identifica come operatore SAPR unico riconosciuto da ENAC;
  4. Ogni Dipartimento finanziatore interessato all’utilizzo del drone dovrà formare almeno 1 pilota di droni, scelto tra il personale strutturato afferente, sostenendone i costi di formazione;
  5. Ogni Dipartimento finanziatore sarà responsabile dei voli condotti su richiesta dei ricercatori afferenti al Dipartimento stesso;
  6. Nel caso di voli condotti su richiesta dei gruppi di ricerca “non proponenti” dell’Università di Padova o dei gruppi di ricerca esterni all’Università di Padova, sarà facoltà dei proff. Massironi e Dal Ferro individuare il Dipartimento responsabile del volo/i;
  7. Ogni Dipartimento metterà a disposizione del consorzio i propri piloti nel caso in cui si renderanno necessari a garantire la formazione della squadra di volo;

Richiesta prestazioni
File Richiesta_analisi_iperspettrali_italiano_vers_2.xlsx

Dettagli

Nella richiesta devono essere indicati cognome nome del utente, date preferite per il turno e tipologia di turno: mattutino (ore 8.00 -13.00), pomeridiano (13.00 – 18.00 tranne Venerdì).

Si possono segnare più turni; in caso di più giorni consecutivi, si raccomanda di richiedere la disponibilità con anticipo.

Le richieste sono gestite dal prof. Matteo Massironi, dalla dott.ssa Sabrina Ferrari e dal sig. Stefano Castelli, tramite l' indirizzo di posta elettronica del labotarorio:

iperlab.geoscienze@unipd.it


LINK AGGIORNATO DELLE PRENOTAZIONI

https://docs.google.com/spreadsheets/d/1ZMJ5zCEWbrAtYL2VpZSilhx_PKmfuFmG...